Walter Nicoletti Dovesi

Organizzazione e professionalità

L’anima del commercio…

  • Pubblicato il 26 Giugno, 2021
anima del commercio

L’anima del commercio – pubblicità! Questa affermazione è molto esplicita, si capisce molto bene che la pubblicità ha un valore economico, sia nella spesa che nell’eventuale guadagno.

“Chi smette di fare pubblicita’ per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare tempo” (Henry Ford) 

Ma quanto vale realmente la pubblicità? L’anima del commercio, cosa porta nel mio mondo lavorativo?

Mi è capitato di fare pubblicità (wiki) per le mie attività, ma anche di farla fare per le aziende con le quali ho prestato consulenza.
Ma ultimamente, mi sto confrontando con una realtà abbastanza particolare.
In qualità di direttore generale del quotidiano La Serenissima, sto particolarmente attento alla parte commerciale e alla ricerca di inserzionisti per il giornale.

Capisco il momento, il covid non aiuta di certo, capisco anche le difficoltà economiche, ma ci sono proprio delle realtà che, nonostante vadano bene (e ti garantisco che ce ne sono parecchie), non investono nel loro brand, nella comunicazione, proprio per far vedere che ci sono e cosa fanno e quanto sono importanti ora.

ASSURDO!

anima del commercio

La pubblicità è uno strumento molto importante, se utilizzato con una strategia ben pianificata (appunto l’anima del commercio).

Fare pubblicità senza una strategia, è come scrivere “ti amo” sui muri.
Bella frase, ma non si sa per chi, non so se la guarda e non saprò mai se mi risponderà la persona a cui è rivolta…per non parlare del fatto che magari non glielo comunico bene e peggioro la cosa.

Anche quando l’ho fatta fare, oppure l’ho fatta io e adesso che la propongo, cerco proprio di far capire l’importanza della strategia. Va sempre pianificata nei dettagli, con obiettivi precisi e con strumenti che ci permettono di avere riscontri oggettivi.

A certi livelli, questo è molto difficile, infatti, se consideriamo che molte aziende cosiddette “big”, fanno dei flop pubblicitari, considera come è più facile farlo con le PMI. Anche per la paura

Budget diversi (notevolmente), professionisti diversi.

Allora mi sono reso conto che era fondamentale capirci qualcosa e sapere bene di cosa si stava parlando nel “l’anima del commercio”

Non sto dicendo di essere un professionista del settore, ma devi capire come funzionano certi meccanismi e relazionarti al meglio con eventuali interlocutori, per ottenere i risultati che desideri.

Partendo da un concetto: capire bene qual è il tuo obiettivo facendo pubblicità.

Quindi leggere qualche libro, confrontarti con qualche esperto, richiedere più preventivi per capire cosa e come propongono e da lì, iniziare a crearsi delle idee base.

Sapendo poi come muoversi, puoi avere idee più chiare e iniziare a decidere con gli esperti di settore, come costruire la tua strategia. Questo potrebbe evitare errori importanti che causerebbero: costi inutili e perdite di tempo.

Ho subito riscontrato vantaggi comunicativi e di comprensione.

Quest’ultimo passaggio, mi ha dato la possibilità di relazionarmi meglio con gli altri professionisti, dando le indicazioni giuste e capendo cosa e come volevano muoversi loro….per me.
Perché l’obiettivo è sempre il mio, ricordatelo.

Inoltre, quando mi spiegavano passaggi, strategie varie e opzioni da scegliere, mi rendevo conto come poteva essere il risultato.
Era più intuitivo e bastavano poche domande (giuste) per capire meglio l’obiettivo che avevano loro e che risultati volevano ottenere. Così da poter aggiustare la strategia stessa per il MIO obiettivo.

Non credere che sia una cosa da sottovalutare, ti invito ad informarti, è proprio un consiglio spassionato perché davvero rischi di perdere tanti soldi e tempo. Perché è vero, è l’anima del commercio, la pubblicità è proprio un elemento determinante e fondamentale per te e la tua attività.

Se vuoi qualche consiglio non esitare a chiedermi, sarò ben lieto di darti una mano.

Chiedimi pure qui

p.s. a proposito di pubblicità, hai visto il mio nuovo sito?

Check your Brand – Lead your Brand


Di Walter Nicoletti Dovesi


I commenti sono chiusi.

Potrebbe piacerti anche

Da studente a startupper

Febbraio 28, 2021

Personal Branding e lo slogan

Marzo 15, 2020

Venderai tutto a tutti: la panacea di tutti i mali!

Luglio 12, 2019

Registrati adesso

e scarica la guida gratuita